Crea sito
Pino Daniele


Sondaggio


Hai comprato la Special Edition di Nero a Metà?

No, ho già l'originale
No, ma la comprerò
No, non mi interessa
Sì, come potevo perdermela
Sì, mi aspettavo qualcosa di più
Sì. è bellissima



Vedi risultati senza votare



visto:2061
«Suono da 35 anni ma la voglia è la stessa»
Fonte La Gazzetta di Reggio

REGGIO - La terza tappa di «Leggera 2012», la rassegna griffata Arci, è fissata per giovedì 3 maggio al teatro Valli con il quintetto internazionale capitanato da Pino Daniele e composto da nomi del calibro di Omar Hakim alla batteria, Rachel Z al piano, Gianluca Podio alle tastiere e Solomon Dorsey al basso. La superband salirà sul palco alle 21 andando ad alternare i successi di sempre con i 12 nuovi inediti de «La Grande Madre», il nuovo album di Pino Daniele interamente autoprodotto e contenente chicche da non perdere come la cover di “Wonderful Tonight” di Eric Clapton. I biglietti sono disponibili al teatro Valli, dove sono previsti sconti per i soci Arci, e on line al sito www.ticketone.it L’attesa per il ritorno in città dello scugnizzo che ama e suona «o’ blues» è forte, come è intensa l’emozione nel sentirlo raccontare i suoi ricordi emiliani. Non è la prima volta che Pino Daniele fa tappa a Reggio. «No, ho già suonato in queste terre molte volte, a teatro come all’aperto. Ormai sono 35 anni che suono e dall’Emilia ci siamo passati spesso, soprattutto fermandoci nelle Feste dell’Unità che davano la possibilità di esibirsi ai gruppi più diversi: era un periodo molto fertile, ho tantissimi bei ricordi. L’Emilia è sempre stato un posto in cui abbiamo lavorato tanto, c’è un bel pubblico».

Non è mai andato incontro a pregiudizi verso il “chitarrista napoletano”?
«Un po’ sì, specialmente all’inizio, ma poi le cose sono cambiate. Specialmente oggi questi pregiudizi non li avverto più, anche se vista la politica dovrebbe essere il contrario: per fortuna i giovani hanno una mentalità più aperta, grazie alla rete siamo tutti “in mezzo al mondo” e la musica viene valutata in quanto musica. Le mie radici sono sempre rimaste le stesse».

Le stesse radici che si ritrovano nella “Grande Madre”?
«Sì. Sono un artista che ha sempre privilegiato la parte strumentale, sono prima di tutto un chitarrista che ha sempre cercato di fare delle band, di unire musicisti diversi proprio come accade anche ora con il quintetto che portiamo al Valli».

Qual è il messaggio del nuovo album?
«Non sono profeta, non ho messaggi preconfezionati da dare: ognuno ascolta l’album e lo interpreta a modo suo. Il filo conduttore è il rapporto con la terra, che si ritrova anche nei testi che parlano d’amore, poi sta all’ascoltatore dare una propria interpretazione. E’ bello vedere cosa arriva del mio lavoro, quante sfumature può assumere».

Dallo spettacolo cosa dobbiamo aspettarci?
«Quattro musicisti di calibro internazionale che collaborano alle mie canzoni, da Rachel Z, pianista straordinaria, a Omar Hakim, che ha suonato con i più grandi artisti internazionali, a Gianluca Podio e Solomon Dorsey. Io resto legato a una certa cultura del Sud e non farò mancare il pezzi di sempre come “Napule è”, andando ad alternarli con i brani del nuovo album».

Questo tour arriverà negli Stati Uniti...
«Sì, lo porteremo prima in Europa poi oltre oceano. E’ il tour di un chitarrista che canta, che ha ancora tanta voglia di suonare con altri musicisti andando a riproporre il repertorio di 35 anni di carriera».

Come dire, 35 anni e non sentirli.
«Sì, per un appassionato di musica è impossibile smettere. Io amo suonare in giro, fare serate, è la cultura dei vecchi bluesman, fa parte di me».

Francesca Manini







Autore:

Filtro Anti spam: Nome e cognome dell'artista a cui è dedicato questo sito (Tutto Maiuscolo - 4,7):



Tutti i commenti saranno pubblicati immediatamente sul sito.
I commenti volgari, con contenuti offensivi o non ritenuti idonei dall'amministratore saranno rimossi il più in fretta possibile.
Segnalate tutti i commenti che ritenete non rispettano le precedenti regole ai riferimenti email indicati in fondo alla pagina.
L'amministratore non è responsabile del contenuto dei commenti pubblicati, ma interverrà cancellando i commenti non idonei qualora necessario.




Lista Commenti


Ancora nessun commento inserito per questo articolo.






visto:44961 Visualizza i commenti e/o scrivi un commento
Brevi Pino Daniele 2013


Articolo aggiunto il 28/05/2014

28/05/2014
Nero a metà special edition

Il 3 giugno esce Nero a metà Special Extended Edition (Universal Music Italia), lo storico terzo album di Pino Daniele: sono stati recuperati i nastri originali e rimasterizzati i 12 brani del cd. Inoltre dalle stesse registrazioni del 1980 sono stati tratti due brani inediti (di cui uno strumentale) e nove brani in versioni alternative e demo, che i fan potranno ascoltare per la prima volta. L'album sarà disponibile nei negozi, in digital download e su tutte le piattaforme streaming.
(leggi la fonte)
 

28/05/2014
Pino Daniele premiato ai Music Award

Il 3 giugno tornano i MUSIC AWARDS, in scena per il secondo anno consecutivo a Roma presso “Il Centrale Live” – Foro Italico e in diretta in prima serata su Rai 1. Tra i premiati anche Pino Daniele.
(leggi la fonte)
 

18/03/2014
Pino Deniele a Webnotte

Una serata speciale, quella di Webnotte, online su Repubblica.it questa sera (18/03/2014) alle 21.30. Sì, perché protagonista tra le scrivanie della redazione di Repubblica sarà Pino Daniele, che con la sua band verrà a presentare la sua grande musica e a parlare dello straordinario evento che si terrà l'1 settembre all'Arena di Verona, un'unica serata in cui l'artista riproporrà uno dei suoi capolavori, Nero a metà. In esclusiva per Webnotte Daniele proporrà alcuni brani dal vivo. vedi qui la puntata di webnotte
(leggi la fonte)
 


Leggi le altre brevi





Questa pagina è stata visualizzata 59933 volte.