Crea sito
Pino Daniele


visto:23139 Visualizza i commenti e/o scrivi un commento
Terra Mia


Copertina 'Terra mia' 1977: Terra mia

produzione: Claudio Poggi
etichetta: EMI Italiana s.p.a.

Rappresenta la nascita di una nuova canzone napoletana, ed anche la denuncia sociale di una generazione che non accettava compromessi e che nella musica riusciva ad esprimere i propri malesseri. “Terra mia” fu scritta sul divano di casa mia a S. Maria La Nova 32, le mie ambizioni erano quelle di scrivere canzoni come Luigi Tenco e suonare con i grandi chitarristi, a metà tra futuro e tradizioni.

Pino Daniele

1. Napule è
2. 'Na tazzulella 'e cafè
3. Ce sta chi ce penza
4. Suonno d'ajere
5. Maronna mia
6. Saglie saglie
7. Terra mia
8. Che calore
9. Chi po' dicere
10. Furtunato
11. Cammina cammina
12. 'O padrone
13. Libertà


visto:69308 Visualizza i commenti e/o scrivi un commento
Napule è


Napule è mille culure
Napule è mille paure,
Napule è 'a voce d'e ccriature
che saglie chianu chianu
e tu sai ca nun si sulo
Napule è nu sole amaro
Napule è addore 'e mare
Napule è 'na carta sporca
e nisciuno se ne 'mporta
e ognuno aspetta 'a ciorta
Napule è 'na cammenata
inte viche miezo all'ato
Napule è tutto 'nu suonno
e 'a sape tutto 'o munno
ma nun sanno 'a verità



visto:47105 Visualizza i commenti e/o scrivi un commento
Na tazzulella 'e cafè


Na' tazzulella e'cafè e mai niente ce fanno sapè
nui ce puzzammo e famme, o sanno tutte quante
e invece e c'aiutà c'abboffano e' cafè
Na'tazzulella e cafè ca sigaretta a coppa pe nun verè
che stanno chine e sbaglie, fanno sulo mbruglie
s'allisciano se vattono se pigliano o' cafè
E nuie passammo e vuaie e nun putimme suppurtà
e chiste invece e rà na mano
s'allisciano se vattono se magniano a città
Na'tazzulella e' cafè acconcia a vocca a chi nun pò sapè
e nuie tirammo annanzi che rulore e' panze
e invece e c'aiutà c'abboffano e cafè
Na'tazzulella e' cafè ca' sigaretta a coppa pè nun verè
s'aizano e' palazze fanno cose e' pazze
ci girano c'avotano ci iengono e' tasse



visto:30491 Visualizza i commenti e/o scrivi un commento
Ce sta chi ce penza


Ma che puzza dinto a' stu vico
Comme fa' 'a gente a campà
Cu 'sta puzza sotto 'o naso
Ca nun se po' cchiù suppurtà
Mo' chiamammo a quaccheduno; ccà quaccosa s'adda fà'
Simmo strunz o poco buone
Forze è chesta 'a verità
E s'è rotta 'a sajettera
'A gente scrive 'e nummarielle
Ma qua' nummere e 'a culonna
Ce vo' l'aiuto d' à Maronna
Chi ce 'o dice a S.Gennaro
Ma 'a fernimmo cu' 'sta storia
Ccà scarzeano e denare e s'adda campà
E' passata 'a prucessione
Pure chesta è tradizione
Se ne cadeno 'e palazze e a nuje ce abbrucia 'o mazzo
'A città è cchiù pulita ma ognuno mette 'o dito
E nce vo' magnà'
Ma nun dà retta, ce sta chi ce penza
'Mmiezo a 'sta gente ce sta chi ce penza
E l'America è arrivata
Nce ha purtato tanti cose
So' tant'anne e tanta storia
E nun se ne và
S'è pgliato 'e meglio posti 'e chesta città
Mentre nuje jettammo 'o sang'
Dinto 'e quartieri e 'a Sanità



visto:23118 Visualizza i commenti e/o scrivi un commento
Suonno d'ajere


Pullecenella mio
Comme si' cagnato
Sta maschera nera t'à si' levata
Quanta dulure
E quanta suonno d'ajere
Ce sta chi dice
Ca nun viene cchiù
Ma nun è overo
Ca ie so' fernuto
E allucco pe'tanto dulore
Pe' tanto dulore
Tu nun si' cchiù Pulecenella
Facive ridere e pazzià
Mo t'arragge e pienze a'guerra
E nce parle 'e lidertà
I 'allucco ogne minuto
Ncoppa 'e vocche d'e criature
Ncoppa 'e mane d'e signure 'e 'sta città
Pe chesta miseria ca nce sta' 'nzino a dinto 'e recchie
E nun ce lassa manco 'o tiempo
E nce guardà
Ma a chi stammo aspettanne
Pe stennere 'sti panne
'E parole nun fanne rummore
Nun fanne rummore
Tu nun si' cchiù Pulecenella
Facive ridere e pazzià
Mo t'arragge e pienze a' guerra
E nce parle 'e libertà



visto:29424 Visualizza i commenti e/o scrivi un commento
Maronna mia


Maronna mia Maronna mia
Se so' arrubbato 'e sorde
Comme faccio comme 'a metto a nomme
So' state duje guaglioni muccusielli
S'hanno arrubbato 'e sorde e pure 'aniello
Maronna mia Maronna mia
Era 'a primma mesata
Chi ce 'o dice 'a casa
Si ll'ancappo? Si ll'ancappo
Saje che succede
Nce faccio 'o mazzo tanto!
Maronna mia Maronna mia
Era chillu guaglione
Ueh! viene ccà, viene ccà, nun fa' l'indiano
Che faje abbedè ca nun saje niente
Ce steve tutta chesta gente
Ma che succede, chesta gente nun me vò aiutà
E' gente 'e niente
E' gente 'e niente.



visto:44189 Visualizza i commenti e/o scrivi un commento
Saglie saglie


Saglie, saglie
Cu' sta sporta chiena d'aglie
Si nun saglie e scinne
Tutta 'sta rrobba nunn'a vinne
Sole, sole d'oro
A matina me daje forza
Mentre attuorno tutto more
Quanti vote 'mmiezo e mane
'Mmiezo e mane aggio guardato
Quanti cose aggio perduto
Quanti cose aggio truvato



visto:65650 Visualizza i commenti e/o scrivi un commento
Terra mia


Comm'è triste, comm'è amaro
Assettarse pe guardà' tutt'e ccose
Tutt'è parole ca niente ponno fa'
Si m'accido ie agg'jettato chellu pp'oco 'e libbertà
Ca sta' terra, chesta gente 'nu jurno m'adda da'
Terra mia terra mia comm'è bello la penzà
Terra mia terra mia
Comm'è bello a la guardà
Nun è overo nun è sempe 'o stesso
Tutte' e jurne po' cagnà
Ogge è deritto, dimane è stuorto
E chesta vita se ne và
'E vecchie vanno dinto a chiesa
Cu'a curona pe' prià
E 'a paura 'e chesta morte
Ca nun ce vo' lassà
Terra mia terra mia
Tu si' chiena 'e libbertà
Terra mia terra mia
I' mò sento 'a libbertà.



visto:30172 Visualizza i commenti e/o scrivi un commento
Che calore


Che calore che calore
Comme coce 'o sole
S'è miso justo 'ncapa
'E nun ce fa' faticà
Che calore che calore
Stongo tutto surato; è meglio
Ca levammo mano nun ce stà niente'a fà'
I' mo' moro cu' 'stu calore
Nun me fido cchiù
Stongo una zuppa 'e surore
E si m'arraggio nun fatico cchiù
Che calore che calore
Dice 'a chiattona
Saglienne 'e grare nun ce 'a fà
Che calore che calore
Dice 'o guaglione
Si se scassano 'e tazze l'aggio 'a pavà
I' mo' moro cu' 'stu calore
Nun me fido cchiù Stongo una zuppa 'e surore
E si m'arraggio nun fatico cchiù



visto:23078 Visualizza i commenti e/o scrivi un commento
Chi po' dicere


Chi po' dicere ca sto' murenno
Chi po' dicere ca so' cuntento
Chi po' dicere ca sto' sbaglianno
Parlanno male 'e tutte chisti anne
Tantu tiempo ma nce penzo ancora
Chella nun era 'a strada bona
Chi me dice ammore Rispongo dulore
Chi po' dicere dimane vengo
E aspiette tutta 'na vita
E t'accuorge ca nun aje capito
E nun te po' cchiù passà
Chi me dice umanità
Rispongo ammore ammore ammore.



visto:23065 Visualizza i commenti e/o scrivi un commento
Furtunato


Furtunato tene 'a rrobba bella
E pe' chesto adda alluccà
E' na' vita ca pazzeja
P'è vie 'e chesta città
Saluta 'e ffemmene 'a ncoppa 'e barcune
Viecchie giuvene e guagliune
Ce sta chi dice ca è l'anema 'e chesta città
Furtunato tene 'a rrobba bella 'nzogna 'nzogna
Nun è cchiù comme 'na vota
Ma ogne tanto se fa sentì'
Cu chella voce ca trase dinto 'o core
E te fa murì
Cagnano 'e ffemmene
Cagnano 'e barcune
E isso saluta senza penzà'
Napule è comme 'na vota
Ma nuje dicimmo ca adda cagnà'
Furtunato tene 'a rrobba bella 'nzogna 'nzogna...



visto:37877 Visualizza i commenti e/o scrivi un commento
Cammina cammina


Nc'oppa l'evera ca addore se ne scenneno e' culure
e cammina o vicchiariello sotta a luna
quante vote s'è fermato pe' parlà cu qualcheruno
e nun c'è sta mai nisciuno che se ferma pò sentì
E cammina ,cammina vicino ò puorto
e rirenno pensa a' morte
se venisse mò fosse cchiù cuntento
tanto io parlo e nisciuno me sento
Guarando o mare penso a' Maria ca' mo nun ce sta cchiù
so sulo tre anni e ce' penso tutte e' sere
passo o' tiempo e nun me pare o vero
E cammina, cammina vicino o' puorto
e chiagnenno aspetta a' morte sotta a' luna
nun parla nisciuno sotta a' luna
nisciuno vo' sentì



visto:23033 Visualizza i commenti e/o scrivi un commento
O padrone


'O padrone nun và duje sorde
Dice sempe 'e faticà'
E nuie ce magnammo 'o limone
Pe' duje sorde ca ce dà
'O padrone ogg'è venuto
Nce vuleva parlà'
Stateve accuorto ccà zompa tutt' e cose
E 'na botta nce ha cugliuto llà
Quanta luce cchiù miseria nun ce stà
'Mparaviso se sta buono
Senza nisciuno ca nce po' cumannà'
'O Signore nun và duje sorde
Dice sempe 'e prià'
E priate 'a Maronna
Ca 'ncoppa a terra po' cagnà
'O Signore ogg'è venuto
Nce vuleva parlà'
Ma che ve site miso 'ncapa
'Mparaviso s'adda faticà'
Quanta luce 'mparaviso nun se po' stà'
Nemmeno muorto stammo buono
Manco 'o limone nce putimmo magnà'.



visto:23006 Visualizza i commenti e/o scrivi un commento
Libertà


Chiove 'ncoppa a 'sti palazze scure
'Ncoppe 'e mure fracete d'a casa mia
Tutt'attuorno l'aria addora 'e 'nfuso
Chi song'io Ca cammine 'mmiezo 'a via
Parlanno 'e libertà Stà durmenno senza tiempo
'Nu ricordo ca nun penzo cchiù
Ma che succede io sto' chiagnenno
Penzanno a 'o tiempo ca se ne va
E cammine 'mmiezo 'a via
Parlanno 'e libertà.




Questa pagina è stata visualizzata 22921 volte.